Grande entusiasmo in casa Heat dopo la firma dei due pezzi da novanta arrivati da Philadelphia e Portland. Ebbene sì, i tifosi di Miami quest’anno, dopo l’addio al club di LeBron James nel 2014, tornano a veder calcare il loro parquet da due superstar dell’NBA. Jimmy Butler, classe 1988, dopo le giovanili con la Marquette G.Eagles, ha avuto esperienze con i Bulls (2011-2017), Timberwolves (2017-2018), 76ers (2018-2019) per poi arrivare al club di Miami. Dotato di grande talento in attacco e una valida difesa, sarà sicuramente un’arma vincente per la squadra che in questo momento soffre di lacune in attacco, una difesa instabile e gestione discutibile del pallone nei momenti decisivi. La scorsa stagione con i 76ers è stata incostante,  si alternavano partite con 30 punti ad altre di basso livello. Nonostante la presenza ingombrante degli ex compagni Joel Embiid e Ben Simmons che ha indubbiamente limitato le sue prestazioni, ha chiuso i playoff con 19.6 punti, 6 rimbalzi, 5.2 assist e 45,1% dal campo. Con il suo arrivo e il ritiro dello storico Dwyane Wade, Pat Riley può disporre di una squadra molto giovane in cui i potenziali di crescita sulla carta sono molti. Butler potrà contare sull’appoggio del compagno Goran Dragic che dovrà al contempo gestire il suo forte temperamento e indirizzarlo in una buona gestione dei possessi.Da Portland invece, in cambio di Hassan Whiteside, arriva Meyers Leonard, centro del 1992 in campo con i Blazers dal 2012. Il talento e la giovane età di Leonard sono sicuramente uno stimolo in più per il club per investire su di lui che, a differenza di Whiteside, ha un ampio margine di miglioramento. Al fianco del centro statunitense ci sarà il giovane, ma già ben rodato, Edrice Bam Adebayo. Insieme i due formano una dinamica coppia di centri che potrà garantire agli Heat una solida difesa e un buon numero di rimbalzi. L’arrivo di Butler e Leonard sicuramente ha riacceso gli animi dei tifosi, ma da solo non sarà sufficiente. Con molta probabilità questa stagione servirà ad assestare le linee di Miami fungendo da periodo di transizione, di sicuro sarà un passo importante per ripartire con nuove prospettive.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO