Alla fine ce l’hanno fatta! Finalmente Cuba ha concesso l’autorizzazione per il collegamento aereo commerciale dell’isola con gli aeroporti di Miami e Fort Lauderdale. E la prima compagnia a rompere i 50 anni di “isolamento” sarà  Jetblue il 31 agosto con il volo di linea per Santa Clara dall’aeroporto internazionale di Fort Lauderdale-Hollywood. American Airlines non perde terreno, e fa partire il 7 settembre il proprio collegamento con Cuba. Ma Il duello fra le due compagnie è destinato a continuare e si gioca sulla conquista degli scali. Dopo Santa Clara, JetBlue prevede di iniziare il collegamento con Holguín e Camagüey entro novembre. Miami-Cuba-FlightsAmerican Airlines sbaraglia tutti, garantendo il collegamento giornaliero oltre che con Santa Clara, Holguín e Camagüey  anche con  Varadero e Cienfuegos, per un totale di 56 voli settimanali. Le compagnie aeree hanno fiutato il business “Cuba” e scalpitano per ottenere 20 tratte giornaliere per l’Avana.Tutte in trepidante attesa,dunque, dell’approvazione finale per le rotte da parte del Dipartimento dei Trasporti degli Stati Uniti (DOT) e dell’ok dell’Istituto dell’Aviazione Civile di Cuba, approvazione prevista entro la fine dell’anno. Intanto Frontier, Silver Airways, Southwest Airlines e Sun Country Airlines non esitano a “marcare” il territorio e riescono a  strappare l’approvazione DOT per le rotte non-Havana…..

Ma quella dei collegamenti non è l’unica preoccupazione delle compagnie aeree. Sia American Airlines che JetBlue stanno aggiornando le procedure e i sistemi di check-in in conformità alle attuali regole del traffico aereo commerciale. Le novità  riguardano soprattutto il bagaglio, per il quale sono previste forti restrizioni. Per  American Airlines non sono ammessi più di 100 libbre di bagaglio. Fatta eccezione per i passeggeri che hanno lo status “elite” o sono in viaggio di prima classe, la tassa sarà di 25 dollari per il primo bagaglio registrato e di  40 per il secondo. JetBlue invece include nel prezzo del biglietto un bagaglio fino a 50 libbre. E’ ammesso un bagaglio fino a 70 libbre con un costo aggiuntivo per il sovrappeso. Il bagaglio a mano fino a 84 pollici non comporta costi aggiuntivi.

Nonostante i passi avanti fatti per la “conquista” aerea di Cuba, ancora oggi restano alcuni scogli da superare. Come capita in tutti i voli di linea, chi vuole volare a Cuba deve sottostare alla sottoscrizione dell’attestazione della motivazione del viaggio. Proprio così: chi vuole andare a Cuba non può semplicemente scegliere una destinazione e prenotare il relativo volo…No. il passeggero deve “scegliere” una della 12 categorie di viaggio riconosciute dal governo degli Stati Uniti e sottoscrivere formale dichiarazione che attesti lo scopo del viaggio. E sulla questione dei visti sia American Airlines che JetBlue stanno lavorando per semplificare al massimo le procedure e snellire le pratiche.

American Airlines, in collaborazione con Cuba Travel Service, sarà di supporto per i passeggeri per i visti a Cuba. Inoltre informerà i passeggeri circa l’obbligatorietà  del visto 30 giorni prima della  data di partenza.  Inoltre, per i visti speciali riconosciuti a giornalisti permetterà il contatto con l’Ambasciata di Cuba a Washington per l’ottenimento della documentazione necessaria. JetBlue offre invece l’acquisto dei visti turistici presso i suoi gate, dove si potranno comprare lo stesso giorno del viaggio.

“Il nostro obiettivo è quello di semplificare i viaggi a Cuba. Stiamo cercando di rendere il tutto il più snello possibile” ha detto Philip Stewart, manager of corporate communications di JetBlue. Per questo, JetBlue sta offrendo tariffe fisse per le tre città cubane a $ 99.

American Airlines prevede di istituire cabine speciali presso l’area check-in dove i passeggeri cubani possono acquistare l’assicurazione sanitaria e i visti turistici e dove si possono controllare in poco tempo i documenti. Se tutto è in ordine, i passeggeri riceveranno un timbro Cuba-ready che consente loro di completare il processo di check-in. I residenti non-Cuba, ad eccezione di quelli provenienti da paesi con accordi di assicurazione sanitaria reciproci con Cuba, saranno tenuti ad acquistare l’assicurazione sanitaria. Più snella anche la tempistica d’imbarco: sia American Airlines che JetBlue sono riuscite a “limare” a tre ore l’anticipo di presentazione prima dell’imbarco, contro le quattro previste dai voli charter.

Commenti Facebook

Condividi
Articolo precedenteFerragosto a Miami? Tutti a votare….
Articolo successivoAuto in fiamme a Miami (Coral Way)
Avatar
Giurista d’impresa ed esperto in diritto internazionale ha lavorato per 4 anni a Bruxelles, prima in uno studio di consulenza inglese e poi al Parlamento Europeo, partecipando nel tempo alle Commissioni INTA (Commercio Internazionale), REGI (Sviluppo Regionale), TRAN (Trasporto e Turismo) e ENVI (Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare). Per la Commissione INTA ha seguito in particolar modo i dossier Made in e il TTIP (Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti tra Europa e USA). Oltre alla conoscenza approfondita del diritto d’impresa è stato nel passato anche general manager e CEO di aziende.

6 COMMENTI

  1. Buongiorno. I voli ecoonomici italia Miami e la possibilità di utilizzare miglia alitalia, mi spingono ad acqusitare la tratta rma-miami e poi un’economica miami-havana. MI chiedo però se la tarjeta turistica + assicurazione (i documenti richiestio se volassi direttamente a cuba dall’Europa) sono documenti sufficienti per transitare da Miami a havana (essenso io cittadina italiana) o devo immaguinare altra documentazione o autorizzazioni

  2. ma in quale categoria devo rientrare per viaggiare da l’Havana a Miami? Perché in fase di prenotazione del volo mi viene richiesto dall’American Airlines. Si tratta di un viaggio turistico e non risco a ritrovarmi…

  3. Vorrei andare a Cuba facendo uno scalo negli Usa. Anche io devo rientrare in una di quelle 12 categorie pur non essendo cittadino statunitense?

    • Esatto! Non ti preoccuare comunque… Quando sarai a Miami ti daranno tutte le info necessarie (e ricordati che il visto per Cuba non è gratuito…).

  4. Scusatemi noi mio marito mia figlia e io svizzeri andiamo a Miami a Natale 2018 poi però vorremmo andare a Cuba a trovare la famiglia visto che mio marito è cubano nazionalizzato svizzero, ma noi possiamo andare diretti o dobbiamo passare da un’altro paese?!? E l’Esta ha multiple entrate?!? Perché poi da Habana torniamo una settimana ancora a Miami… grazie mille Natasha

LASCIA UN COMMENTO