Quei due tizi vestiti da poliziotti che se ne vanno tranquillamente armati a giro per Miami non convincono lo zelante cittadino che li ha appena incrociati e che prontamente avvisa la polizia, quella vera. I due    entrano  nell’auto di ordinanza appena in tempo per sentire la voce gracchiante della radio diramare l’allarme a tutte le auto della polizia di Miami: “Due individui si aggirano per il quartiere vestiti da poliziotti: attenzione, sono armati!”. Bud Spencer e Terence Hill si guardano allibiti: cosa diavolo stava succedendo? Bene, i due attori erano vittime della cosa più tremenda che possa capitare a chi fa cinema. I due attori erano nel pieno delle riprese del film I due superpiedi quasi piatti. Tutto procedeva come da copione: vere le divise da poliziotti,  vere le armi , vera la macchina con tanto di sirena. Veri i permessi per girare.  Non  solo: i due attori, per calarsi meglio nella parte, avevano addirittura sostenuto un piccolo corso con la polizia locale. Dunque? Ebbene, la produzione aveva dimenticato di avvisare la polizia del quartiere di Miami dove era girata la scena, male interpretata dal suo zelante residente. Ai due attori non rimane che fermare l’auto e, come in ogni film d’azione che si rispetti , mettere le mani sul tetto dell’auto in attesa della polizia. Quella vera.

Buongiorno Miami vuole ricordare con questo aneddoto Bud Spencer, a pochi giorni dalla sua scomparsa. Scene da set piuttosto che parole, per descrivere un personaggio, grande nel cinema come nella vita privata. Immensamente umile, Bud Spencer approda al cinema per caso e non si sente mai un attore. “ Sono arrivato nel cinema come uno che entra in una stanza con  una benda sugli occhi e che deve muoversi a tentoni, nel buio. Poi, dopo tutti i film che ho fatto, qualcosa ho finito per impararlo su come si recita. Ma io non mi sono considerato un attore, io sono sempre stato un personaggio.” Un personaggio immediatamente amato da pubblico e critica, che lo considera protagonista indiscusso del genere cinematografico Spaghetti western all’italiana. E proprio la grande umiltà dell’attore è il segreto del sodalizio con il compagno di carriera Terence Hill. “Non abbiamo mai avuto contrasti, perché io non ho mai lottato o sgomitato o litigato per avere un primo piano in più, proprio perché non mi sono mai sentito un attore e non avevo le ambizioni di un attore». Grande Bud!!! E Grazie!

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here