La Nasa ha dichiarato che Irma è la tempesta atlantica più distruttiva che si sia mai formata negli ultimi 10 anni.

Irma sta viaggiando verso ovest puntando dritto verso le coste del sud della Florida. I suoi venti sfiorano i 300 chilometri orari a ridosso dell’occhio del ciclone, e non sembra voler diminuire di intensità.

In molti negozi l’acqua è stata razionata per limitare l’accaparramento incontrollato

In molti negozi l’acqua e i pannelli di truciolato per proteggere le aperture delle abitazioni vengono razionate per evitare i saccheggi incontrollati da parte di una popolazione che sta perdendo la calma.

L’arrivo dell’uragano non è previsto prima di sabato, e queste ore di attesa mettono a dura prova il sangue freddo delle persone.

Anche a Tampa i supermercati sono stati presi d’assalto dalle prime ore della mattina di oggi

Per la mattina di domani è prevista la completa evacuazione dei turisti e la chiusura delle scuole nella contea di Monroe e Florida Keys. Gli abitanti delle Keys stanno già liberando gli spazi aperti da oggetti che potrebbero soccombere alla forza dei venti e trasformarsi in pericolosi proiettili.

Nei negozi di bricolage e materiali da costruzione stanno andando a ruba i pannelli di tamponamento

Giovedì e venerdì anche nelle contee di Broward e di Miami Dade le scuole di ogni ordine e grado resteranno chiuse. Le strutture scolastiche saranno infatti attrezzate come rifugi e supporti logistici per l’accoglienza degli evacuati della costa, compresi anziani, disabili ed animali domestici.

Alcune scuole hanno cancellato le attività parascolastiche in programma nella serata di domani, mercoledì 6 settembre.

Al momento lo Hurricane Warning è stato esteso anche alla costa nord dell’isola di Haiti.

Irma si trova circa 200 chilometri a ovest delle coste di Antigua e Barbuda, che dovrebbe raggiungere nelle prime ore di domani, per poi proseguire verso le isole Turks and Caicos e il sud delle Bahamas, e poi giungere su Porto Rico nelle prime ore di giovedì.

I voli verso le maggiori città di New Jersey, Massachusetts, Ohio, Illinois sono in overbooking e i biglietti disponibili hanno raggiunto prezzi esorbitanti, stante la grande quantità di persone che nel frattempo ha deciso di lasciare le proprie abitazioni.

 

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here