È passato ormai un anno da quell’ottobre del 2021 quando Miami siglò il patto di amicizia con la “Perla del Tirreno”. Così è stata soprannominata sin dal lontano 1820 la città di Viareggio, proprio per sottolinearne l’importanza che ha sempre avuto nel panorama rivierasco italiano.

Il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro, con il presidente della Contea di Miami, Pepe Diaz

E sempre ricordando che Buongiorno Miami aveva quasi predetto in tempi non sospetti il gemellaggio che poi si è concretizzato qualche anno dopo, la città toscana è stata premiata proprio per quel liberty che si è sviluppato quasi in contemporanea al déco di Miami: entrambe le città hanno infatti costruito la loro fortuna architettonica proprio a cavallo degli anni venti e trenta.

Un esempio di déco: l’Hotel Breakwater

Viareggio è stata quindi nominata dalla prestigiosa rivista del National Geographic nella sua lista delle 12 migliori mete di mare italiane come “Best for architecture”, sottolineandone la bellezza architettonica dello stile liberty che contraddistingue tutto il lungomare della città, partendo dallo storico Bagno Martinelli per arrivare al Gran Caffé Margherita, esempio per eccellenza del liberty italiano, grazie al genio di uno dei più grandi architetti del tempo, Alfredo Belluomini con il prezioso contributo del decoratore Galileo Chini.

il Gran Caffè Regina Margherita di Viareggio

Amate l’Italia e apprezzate l’architettura? Il National Geographic ha le idee molto chiare: fate un salto a Viareggio! Per maggiori info: https://www.nationalgeographic.co.uk/travel/2022/08/12-of-the-best-beaches-in-italy

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here