“La vignetta di Buongiorno Miami”

A Miami il Made in Italy per la satira

0
2779

Ogni giornale cerca di arrivare al lettore con ogni strumento comunicativo. Articoli, redazionali, reportage, foto, video rappresentano i canali d’informazione principali di un giornale. Ma non sono i soli. Quando un giornale sceglie di dare un taglio diverso alla notizia, si avvale della vignetta, mezzo espressivo privilegiato per la comunicazione umoristica o di satira politica. In una sola inquadratura c’è tutto, anche senza bisogno di parole. Perché tutto è concluso e finito nel disegno. Anche Buongiorno Miami ha scelto  di avvalersi di questo  mezzo espressivo presentando oggi la sua prima vignetta. Le elezioni presidenziali sono un “boccone” troppo prelibato per lasciarselo scappare e anche Buongiorno Miami desidera lanciare il suo messaggio, offrendo al lettore spunti di riflessione. L’autore della vignetta è Simone Togneri, toscano doc, che vive di scrittura. Schivo e riservato come tutti i veri artisti, vive rintanato  in un borgo della Garfagnana, circondato da boschi e da una natura selvaggia che egli stesso preferisce al caos delle metropoli. Diplomato in pittura all’Accademia di Belle Arti di Firenze, ha trasformato le immagini in parole grazie alla scrittura, sua attività principale. Con Frilli Editori ha pubblicato i romanzi Arnoamaro (2013), Nature morte a Firenze (2015) e Dio del Sagittario (2016). Ha pubblicato racconti sul Giallo Mondadori, Cronaca Vera, Sherlock Magazine, Il Carabiniere, Il Manifesto. Ultimamente è tornato al disegno, occupandosi di satira e di umorismo. Con la vignetta “Chi mi ama mi segua”, si scopre che la vera corsa verso la Casa Bianca, per il candidato Donald Trump, è quella delle armi. A buon intenditor, poche parole. Anzi. Una vignetta!

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here