La Miami “multiculturale” negli ultimi 10 anni si è trasformata in una Miami “sudamericana”, complice la disastrosa situazione politica ed economica di alcuni stati dell’America del Sud che ha favorito una massiccia e continuata immigrazione verso la “Magic City”, ed è un fatto noto a tutti coloro che quotidianamente la vivono. Imparare l’inglese non sembra essere la priorità per molte persone di madrelingua spagnola che giungono nel Sud della Florida, dimenticandosi spesso che, negli Stati Uniti, la lingua ufficiale è l’Inglese.

Alexandria Montgomery, vittima dell’ episodio di “discriminazione lingiuistica” al TacoBell di Hialeah

Alexandria Montgomery l’ha sperimentato a sue spese ad Hialeah, recandosi al drive-trough del Taco Bell al 785 della 9th Street North. Vedendosi rifiutare un ordine perché la lavorante non capiva l’inglese, ha filmato l’accaduto e lo ha postato su FaceBook, facendolo diventare virale nel giro di poche ore e raggiungendo le 120.000 visualizzazioni. Infatti: verso le 22.30 di mercoledì sera, Alexandria Montgomery stava cercando di ordinare via interfono al drive through del Taco Bell in questione (anche se il suo ordine non era destinato a venire mai processato). La Montgomery riferisce che la lavorante stava dicendo qualcosa in spagnolo che non riusciva a capire, e quando lei ha detto all’interfono ‘No habla español‘ la lavorante ha risposto:’No habla ingles’. La ragazza decide quindi di parlare direttamente con questa persona, recandosi fino alla finestra di pagamento e accendendo la videocamera del telefonino dopo il secondo rifiuto di prendere l’ordine in inglese. “Volevo semplicemente un quesadilla e non è difficile da capire in spagnolo, perché penso che sia una parola spagnola“, ha detto la Montgomery, intervistata da 7News questa mattina. La ragazza chiede poi del manager per parlare con lui e le viene risposto in spagnolo, “È a casa sua a dormire.” La lavorante poi sollecita la Montgomery ad andarsene e a lasciare il posto agli altri clienti in coda, aggiungendo in spagnolo: “Non c’è nessuno qui che parla inglese

Istantanea tratta dal video realizzato dalla ragazza e diventato poi virale, che ritrae la lavorante ispanica rifiutare di parlare con la Montgomery e chiudere la finestra

Quindi chiude la finestra. Mentre la Montgomery continua a registrare e ad aspettare alla finestra, la lavorante tona ad affacciarsi e le dice di lasciare il drive-through, aggiungendo in spagnolo: “Questa è Hialeah”. “Questa è l’America!” replica la Montgomery. A questo punto nel video si notano altri due lavoranti di Taco Bell che dall’interno si avvicinano alla finestra, ma nessuno dei due interviene. Alla fine, la lavorante minaccia di chiamare la polizia se la Montgomery non se ne fosse andata. Dopo che il video è diventato virale, Taco Bell ha porto le sue scuse ad Alexandria Mongomery e ha fatto sapere che la lavorante protagonista di questo episodio è stata licenziata. Mentre gli impiegati del Taco Bell di Hialeah non hanno voluto rilasciare dichiarazioni, La Taco Bell ha emesso un comunicato in cui afferma che “Un tale comportamento non è all’altezza delle nostre aspettative per quanto riguarda la soddisfazione dei clienti. Abbiamo risolto rapidamente il problema e questa persona non lavora più per il nostro marchio“. Un portavoce di Taco Bell ha poi offerto ad Alexandria Montgomery, una carta regalo da $ 100, che la ragazza ha rifiutato.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO