Dopo aver tirato un sospiro di sollievo per essere stata totalmente ignorata dall’uragano Florence, la città di Miami ha dovuto fare i conti con una situazione che ha messo in imbarazzo un’istituzione intoccabile: il Miami Police Department. Due dipendenti civili (non uomini in divisa) del Dipartimento di Polizia di Miami sono stati licenziati senza troppo clamore questa settimana, dopo essere stati scoperti a prelevare senza permesso alcuni beni della polizia stessa dagli armadietti interni. Tali oggetti sono stati rinvenuti all’interno delle auto dei sospetti e un terzo dipendente civile legato alla vicenda si è dimesso durante l’inchiesta. Il portavoce della polizia di Miami ha confermato i furti avvenuti all’interno degli uffici, ma è stato molto cauto riguardo a ciò che i tre uomini hanno effettivamente prelevato dai contenitori della polizia. Una fonte anonima ha dichiarato che oggetto dei furti siano stati alcuni beni che sono conservati nelle stesse strutture dove vengono custodite le prove della polizia, ma il MPD ha ribadito che nessun corpo del reato o elemento di indagini  sia stata alterato o rubato. Dalla nostra esperienza di film e telefilm made in USA sappiamo l’importanza e la cura che il dipartimento di polizia e gli investigatori versano verso le prove e il luogo dove le stesse sono catalogate e conservate, pertanto questa scoperta è stata considerata come un sacrilegio e pone in forte imbarazzo le istituzioni sempre prodighe a prevenire e colpire i furti in città, ma si sa che a volte capita di allevare una serpe in seno.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here