In Florida un uomo è stato condannato a dieci giorni di carcere per aver filmato uno squalo trascinato fino alla morte da una barca a tutta velocità. Il video diventato virale nel giugno 2017 ritrae uno squalo pinna nera minore legato per la coda a una barca di 7 metri che viaggia ad alta velocità, ormai stremato e in fin di vita. Le riprese sono state fatte da  Robert Lee “Bo” Benac III tra le risate e l’entusiasmo di due suoi amici, Michael Wenzel e Spencer Heintz. A diffondere per primo il video un pescatore a noleggio di Miami, specializzato in brevi battute di pesca agli squali, nel tentativo di denunciare un tale caso di violenza contro gli animali. Non c’è voluto molto prima che gli investigatori della Florida Wildlife si mettessero in moto scoprendo che, prima di trascinarlo a morte, gli anche sparato. Questione di ore, e dalla rete sono emersi video dove Michael Wenzel sparava all’animale con un revolver .38 special, o in cui versava alcolici in bocca a un pesce. E giù altre risate mentre il sangue esce dal foro di proiettile. I video erano stati caricati da Benac sia su Facebook che su Instagram, dove era conosciuto come Bear Jew prima di cancellare il profilo in seguito all’ondata di indignazione che ha scatenato. Robert Lee “Bo” Benac III, di Bradenton, 30 anni oggi ma 27 all’epoca dei fatti, è stato condannato per maltrattamento di animali a 10 giorni di carcere da scontare durante i fine settimana, a 11 mesi di libertà vigilata, 2,500$ di multa, e 250 ore di servizi socialmente utili delle quali 125 in rifugi per animali, e alla revoca per 3 anni della licenza di pesca.

Michael Wenzel, 20 anni oggi e 18 all’epoca, capitano della barca e pescatore professionista, ha ricevuto per maltrattamento di animali a 10 giorni di carcere scontabili nei fine settimana, 11 mesi di libertà vigilata, la sospensione per 5 anni della licenza di pesca e a 100 ore di servizi socialmente utili.

L’accusa aveva chiesto che metà delle ore fossero da scontare in rifugi per animali, ma la difesa ha contestato che difficilmente una qualche struttura lo avrebbe accettato al suo interno. Durante la sua apparizione in tribunale come imputato lo scorso giovedì, alla domanda se fosse sotto l’influenza di droghe o alcolici, Wenzel ha sorriso. Sia Benac che Welzer si sono dichiarati colpevoli di maltrattamento di animali, l’accusa aveva chiesto maltrattamento di animali aggravato che è un reato, a differenza del maltrattamento di animali “semplice” che è un’infrazione, punito con una multa di 10.000$ e fino a 5 anni di carcere. Tutte le accuse contro Spencer Heintz sono state ritirate.
Benac usufruirà dello sconto di pena di un giorno , avendo già trascorso una notte nella prigione della contea dopo l’arresto. L’episodio è avvenuto nella zona di Egmont Key, parte della contea di Hillsborough, alla foce della Tampa Bay.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO