Non sempre si parla di notizie negative, non sempre il mondo gira al contrario, non sempre vi riportiamo casi di cronaca nera. Questa è la storia che lega Lidia, un’anziana signora di Empoli e Nicola, un signore di origini Italiane residente in Florida. 

Il fatto è accaduto il 2 Novembre u.s., la Sig.a Lidia, neo pensionata, va a riscuotere la sua prima pensione prelevando circa 150€ per comprare un regalo alla nipote e poi andare a fare la spesa al mercato. Al primo banco della frutta e verdura viene derubata del borsello con dentro i soldi che oltre a comperare un regalo alla nipote e fare la spesa quotidiana, gli sarebbero serviti per pagare l’affitto e far quadrare i conti in famiglia dato che la signora vive con circa 500€ al mese. Sconvolta e arrabbiata, nei giorni successivi decide di chiamare il giornale de Il Tirreno e riportare il fatto accaduto quella mattina.

 Il giornale toscano decide di pubblicare sulle sue pagine web la storia della Sig.a Lidia che in breve tempo fa il giro del mondo, arrivando al Sig. Nicola, residente in Florida, lettore quotidiano de il Tirreno on line per via del suo forte legame che ha con l’Italia. Nato negli USA da genitori Italiani, all’età di sei anni “emigra” in Italia con la madre, la sorella e la nonna (stabilitesi a Piombino) a causa della separazione dei suoi genitori. Per il Sig. Nicola furono anni difficili, trasferitosi prima a La Spezia per il lavoro della madre e ricongiuntosi poi con il resto della famiglia a Piombino, decide nel 1974 di tornare negli USA per cercare un’opportunità migliore di lavoro e di vita, stabilendosi a Tampa e lavorando in un ospedale. Leggendo la notizia della signora Linda, qualcosa deve essersi smosso all’interno del suo cuore e subito si è messo in contatto con il giornale e con una società di trasferimento denaro per donare la somma di 200€ alla signora Linda. 

L’accaduto ha dell’incredibile. Laddove prima una notizia del genere avrebbe suscitato rabbia e rancore per le dinamiche dell’accaduto hanno invece scaldato il cuore di questo signore che dall’altra parte dell’Oceano ha voluto mandare un messaggio (tratto dalla lettera del donatore): “Non ci sono scuse quando qualcuno approfitta di un anziano… il denaro della pensione è l’unico pezzo di sicurezza che hanno le persone anziane e io non voglio che vivano nella paura ogni giorno”. Un gesto d’amore verso il prossimo, di aiuto ad una persona in difficoltà, che non rimarrà di certo invisibile, la signora quando è andata a ritirare la somma ha dichiarato: “è stato come se fossi entrata in un sogno” . 

Il Sig. Nicola che voleva mantenere il più possibile l’anonimato ha dovuto cedere per permettere alla signora di ringraziarlo. Come? invitandolo a mangiare quando si recherà nuovamente in Italia per trovare i parenti a Piombino. Vi chiederete cosa: la sua specialità, le fettuccine al ragù. 

Gettare il seme della speranza in questo Mondo, è sempre la cosa più bella. 

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO