Prendete una grande manifestazione dedicata ai fumetti, ai cartoni animati, alle grandi star delle serie tv. Trasferitela in Florida, precisamente a Fort Lauderdale. Quello che ne viene fuori è il Florida Supercon, una manifestazione dedicata agli amanti del genere che, per quattro giorni, nello scorso weekend ha attirato un pubblico di appassionati alla ricerca dell’autografo o dell’ultima novità.
Una manifestazione che, facendo il paragone con altre manifestazioni di questo tipo, dovrebbe garantire se non folle oceaniche almeno una presenza a cinque zeri. E, invece, anche quest’anno l’asticella della bigliettazione, complice anche un contingentamento nelle vendite, si è fermata a quota 60mila nell’arco di quattro giorno.

Il tutto nonostante nomi del calibro di Lou Ferrigno, lo storico Hulk della tv, William Shatner, il capitano Kirk della serie Star Trek e la star del wrestling anni Duemila, Ray Misterio, che ha annunciato un clamoroso ritorno sul ring. Numeri, insomma, che non si avvicinano neanche lontanamente a quelli del Comic-Con di San Diego (che peraltro si svolge in questo fine settimana) o, per restare in casa Italia, di Lucca Comics and Games, una manifestazione che, in una città da 80mila abitanti, porta 250mila visitatori paganti in cinque giorni e circa il doppio di persone in visita per le decine di eventi aperti al pubblico senza necessità di ticket.

La folla che invade ogni anno le strade di Lucca per il Lucca Comics & Games

Forse, a Fort Lauderdale, che pure parla di manifestazione di grande successo di pubblico, qualcosa andrebbe rivisto. A partire dalla data, fin troppo a ridosso dell’evento monstre di San Diego, alla location. Il Broward County Convention Center, ovviamente, non può andare oltre la capacità di un centro congressi. Inevitabile, dunque, che le date dei giorni clou e i biglietti cumulativi vadano esauriti in pochi giorni.

E chissà che non sia proprio l’esempio di Lucca, magari allargando la manifestazione ad altre zone della Florida, a poter portare nello stato delle palme una grande manifestazione di fumetti e giochi intelligenti che possa fare il ‘botto’ così come è successo dentro le mura cinquecentesche della città italiana. Il modello vincente c’è, basta solo riuscire a esportarlo. E farlo diventare a stelle e strisce.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here