Fort Lauderdale “a secco” per più di 24 ore

0
290

A causa di un danno al sistema Fiveash, 220 mila persone hanno rischiato di rimanere senz’acqua con 32° all’ombra di fronte all’Atlantico. Tutto è successo Mercoledì notte, in un piazzale costeggiato da piccoli hangar nei pressi dell’aeroporto di Fort Lauderdale. Gli operai della Florida Communications Concepts, una ditta privata in subappalto dalla FPL Company, lavorano al turno di notte danneggiando però la tubatura principale dell’acquedotto dal diametro di 42” che porta acqua a: Fort Lauderdale, Davie, Tamarac, Oakland Park, Lauderdale-By-The-Sea e Wilton Manors e fin da subito il danno non sembra riparabile. La Città di Fort Lauderdale alle 6:15 del mattino seguente a mezzo social dirama una “No Wather Service”: la rete generale per riparare il danno rimarrà chiusa, con la promessa di riaprirla entro 24 ore. In realtà l’interruzione della fornitura dell’acqua di fatto non è avvenuta, perchè la Città in pieno spirito USA attiva il piano B: da subito in mattinata attività tipo carwash e affini, molti uffici e anche il centro commerciale The Galleria at Fort Lauderdale, chiudono per tutto il giorno per risparmiare acqua. I tweet di Ben Sorensen, Ministro nonché Commissario della città hanno la situazione sotto controllo, tutti sono organizzati a consumare meno acqua possibile. La Città risponde su messanger ai commenti dei suoi cittadini: si organizzano autocisterne di soccorso, la Città reagisce compatta. Così facendo le riserve idriche che possiede, grazie allo sfruttamento di 23 miglia di costa atlantica, bastano giusto per terminare la giornata. Il Sindaco Dean Trantalis ha dichiarato lo stato di emergenza e ha citato il subappaltatore, precisando che non stava eseguendo nessun progetto né per la Città né per l’aeroporto. Il portavoce della Florida Power & Light Company, Bill Orlove, colosso quasi centenario da 8700 dipendenti, ha riferito che la compagnia sta indagando sull’incidente e sta lavorando con la Città per capire la dinamica e fugare ogni dubbio. Arrivano intanto buone notizie: alla conferenza stampa delle 19:00 si comunica che gli operai della Città di Ft. Lauderdale hanno trovato una soluzione mediante un bypass temporaneo, ridando acqua a gran parte del sistema idrico Fiveash che elabora circa 40 milioni di litri d’acqua al giorno.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO