La location è da favola: il National Doral Hotel, uno degli Hotel più belli di tutta la Florida (se non d’America), tanto da essere stata suggerita dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, come prossima sede del G7. L’organizzazione è impeccabile tanto da vantare l’inserimento dell’evento nel “Best of the Best Dancesport Circuit” e da contare su un totale complessivo dei premi di ben 107.300 dollari! E quindi i presupposti ci sono tutti per uno degli eventi di ballo standard e latino più importanti d’America: il Grand National Championships 2019. Dal 24 al 27 ottobre Miami diventerà quindi capitale per un giorno del ballo, richiamando ballerini da tutto il mondo e offrendo al pubblico uno spettacolo difficile da ammirare altrove. I ballerini infatti avranno la possibilità di volteggiare in una delle sale da ballo più grandi di tutta America, la Donald J. Trump Grand Ballroom, che con i suoi 2.300 metri quadrati fa impallidire gran parte delle sale da ballo di tutto il mondo (tanto per dare un’idea, la sala da ballo di Blackpool,  è di poco più di 1.100 mq). Le iscrizioni per la partecipazione sono già aperte e chiuderanno il 4 ottobre e sul sito è possibile consultare anche i vari pacchetti per il soggiorno all’hotel. E’ già aperta inoltre la vendita dei biglietti che, nonostante l’importanza dell’evento, non sono certo costosi: si va dai 35 dollari per il primo giorno (dove però si potranno vedere solo alcuni dei balli previsti, come Merengue, Samba, Paso Doble, Hustle, West Coast Swing, Salsa, Argentine Tango, Bachata) ai 190 dollari del sabato comprensivi di cena. E se siete interessati ad acquistare scarpe o qualsiasi altro accessorio, sappiate che gli organizzatori dell’evento, la Dance America, ha perfino un proprio brand di abbigliamento che è stato lanciato proprio quest’anno dai suoi ideatori, Cassandra e Peter Schneider.

E’ possibile trovare il draft dell’evento (quindi ancora suscettibile di possibili modifiche) cliccando QUI.

Vi lasciamo al video di presentazione del Grand National Championships 2019:

Commenti Facebook

Condividi
Articolo precedenteAltra stella a Miami: Anuel AA compra casa da 6,25 milioni di dollari
Articolo successivoBahamas: 5.500 dispersi e 30 morti accertati
Avatar
Giurista d’impresa ed esperto in diritto internazionale ha lavorato per 4 anni a Bruxelles, prima in uno studio di consulenza inglese e poi al Parlamento Europeo, partecipando nel tempo alle Commissioni INTA (Commercio Internazionale), REGI (Sviluppo Regionale), TRAN (Trasporto e Turismo) e ENVI (Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare). Per la Commissione INTA ha seguito in particolar modo i dossier Made in e il TTIP (Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti tra Europa e USA). Oltre alla conoscenza approfondita del diritto d’impresa è stato nel passato anche general manager e CEO di aziende.

LASCIA UN COMMENTO