Al traguardo del gran premio del lusso di Miami  non poteva che arrivare trionfante anche Porsche, emblema indiscusso del lusso automobilistico. E l’arrivo a Miami di Porsche ha decisamente sbaragliato la concorrenza. E per fare questo, ha dato forma al segreto sogno dei suoi clienti, quello di essere sempre al fianco della propria amata auto. Come se fosse una bella donna. Anzi, di più. E quale migliore scenario di Miami per sfoggiare questo virtuosismo del lusso ?porche-2

Et voilà, è stata appena inagurata la Porsche Design Tower.  60 piani di lusso,  sinuosa forma cilindrica , il palazzo è costato tre anni di lavoro.  Un vero e proprio palazzo “autocentrico,” dove tutto, architettura compresa, ruota attorno all’auto. Al centro della struttura, tre montacarichi garantiscono lo spostamento dell’auto tra il box annesso all’appartamento e la  strada. Sì, perché il distintivo di questa struttura è che tutte le residenze hanno il proprio garage. E ovviamente, non un garage qualsiasi. Ci mancherebbe! I proprietari delle 132 abitazioni potranno entrare ed uscire dalla casa direttamente dalla macchina. E il proprietario potrà godersi la vista della propria auto attraverso la parete di cristallo del salotto. E le signore auto in questo palazzo sono trattate con i guanti bianchi.
Sempre  pensato per loro il servizio di car vallet per l’assistenza alle manovre tra garage e residenza, come la speciale concierge per la cura e la piccola manutenzione della Porche.

I posti auto totali del palazzo sono ben 284. Oltre il doppio delle residenze. Una vera distesa di auto, una vista impagabile per tutti gli amanti della Porche. E non solo per loro!porche

Per chi fosse interessato a vivere dentro questo esclusivo raduno di Porche, raccomandiamo di fare presto. Nonostante  il costo minimo delle residenze sia di 3,8 milioni di euro (per arrivare ai 32 milioni dell’attico!), è rimasto disponibile solo il 5% degli appartamenti.Incredibile…ma Porche!

 

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here