Miami e gli scatti rubati di sole, oceano e spiaggia. Miami e i suoi colori, la sua musica e la cultura latina che porta vita e allegria. Miami e la sensazione di sentirsi a casa, se si ha la fortuna di averla quella casa! Si perché signori miei, esiste sempre l’altra faccia della medaglia sin questo caso, i dati allarmanti riguardano proprio i costi folli degli affitti. Secondo quanto riportato dal Miami New Times infatti, più della 40% degli adulti sono costretti a condividere un appartamento con altri coinquilini. Percentuale che fa impallidire anche la fredda cugina di costa, New York. Miami sale sul podio ben poco fortunato delle tre città statunitensi più care al mondo per quanto concerne gli affitti, terza solo a Los Angeles e Riverside in California.

E’ vero anche che la comunità latina residente a Miami insieme ai giovani lavoratori che vivono a casa coni genitori o con i parenti potrebbe influenzare questo dato, ma di fatto, un individuo adulto con uno stipendio normale incontra estreme difficoltà nel trovare un appartamento ad un prezzo quantomeno decente. Un trend peraltro che parrebbe essere in continuo aumento, soprattutto se si considera che solo nel 2000, secondo i dati riportati da Zillow, solo il 30% degli adulti era costretto a condividere uno spazio. Possibile che in 17 anni la percentuale sia aumentata del 10%? ebbene si, è tutto vero. Miami è una dama in continua ascesa e come tale, ahimè, pretende sempre di più da chi sceglie di stare in sua compagnia. Miami si porta a casa un altro primato quindi, anche se in questo caso non si tratta esattamente di motivo d’orgoglio, ossia quello di essere una delle peggiori città negli Stati Uniti d’America per  affittare un appartamento. Che dire, per fortuna il clima aiuta e la spiaggia ospita tutti, ma proprio tutti, con estremo piacere!

Commenti Facebook

Condividi
Articolo precedenteNonostante l’inizio positivo degli Heat, i Blazers chiudono con 102-95
Articolo successivoBusiness “Made in Italy“al Gala di Natale della Camera di Commercio Italiana a Miami
Eleonora Gavaz
Nasco a Vienna il 23 maggio 1990. All'etá di tre anni mi trasferisco in Italia, una piccola Heidi in mezzo alle montagne. Non passa molto prima che mi renda conto di aver bisogno dello stimolo della cittá, di quel caos tutto suo per poter dar libero sfogo alla mia straordinaria, immensa passione: Scrivere. Portato a termine il Liceo Linguistico mi trasferisco a Milano per buttarmi a capofitto in quel mondo che da sempre mi ha affascinata e da cui non ho più potuto prescindere. Allo IULM di Milano comincio il corso di giornalismo e collaboro con diverse testate tra cui Sport Mediaset, Vanity Fair e Sky Cinema. Qualche anno fa ho deciso di provare a dare una svolta alla mia vita e così mi sono trasferita prima a New York e dopo a Miami dove (almeno per ora) spero di aver trovato la mia strada 😊

LASCIA UN COMMENTO