Si vince. 8-5 il bottino di MIAMI a 3 giornate con un rocambolesco 26-23 su Arizona. Tutto sembrava davvero semplicissimo con addirittura 14 punti di vantaggio ma si sa….se i DOLPHINS non si complicano la vita non sono felici. E così é stato. 23-23 vicini al termine dell’incontro che ha oltretutto visto Tannehill rompersi….un durissimo colpo con torsione e piede inchiodato a terra. Un incubo per ogni giocatore. Ed infatti, Tannehill resterà molto probabilmente fuori fino a fine stagione e già si parla di intervento chirurgico per evitare che il legamento crociato anteriore si rompa del tutto lasciando quindi scoperto il ginocchio. Siamo però abbastanza consapevoli del fatto che, data la portata dei placcaggi, per riavere Tannehill al 100% ci vorranno non meno di 8 mesi. Quindi sarà ok per i training camp di luglio 2017. MIAMI comunque si salva e vince con Moore che non giocava da titolare dal 2011 e con un field goal a tempo scaduto che porta il punteggio finale sul 26-23 e mantiene più che vive e ottime le speranze di playoff. Gase avrà ora 5 giorni per trasformare Moore in un QB starter che accompagni la squadra prima contro i Jets poi contro i Bills e per finire contro i Patriots. Sarò onesto: gli incontri vinti da Moore? ZERO. Ciò vuol dire che la squadra dovrà giocare gli ultimi 12 quarti della stagione come se fossero 32 lottando per ogni millimetro per aiutare Moore che si trova ora lanciato nella mischia e con una responsabilità enorme sulle spalle ovvero continuare la striscia di 7 vittorie su 8 gare che segnerebbero una rinascita per MIAMI. Stills, Sims e Williams i marcatori dell’incontro. Landry riceve per 106 yds e Stills per 97. La difesa????? La difesa si imbambola e si blocca regalando chilometri di campo a forza di penalità. Da rinforzare soprattutto ora che mancano solo 3 gare.

Commenti Facebook

Condividi
Articolo precedenteI Miami Dolphins asfaltati dai Ravens
Articolo successivoLa casa di Calvin Klein a Miami di nuovo in vendita… scontata!
Stefano Rigon
Cantante lirico d'opera e Musical e laureato in psicologia evolutiva ho celebrato, quest'anno, 20 anni di carriera iniziata nei teatri di provincia e proseguita poi in alcuni dei più grandi teatri del mondo (Venezia, Parma, Verona, Montevideo, Vienna...) e con cantanti come Josè Carreras, Raina Kabaivanska, Elio e le storie tese, Luca Barbarossa e tanti altri. Ho collaborato con due trasmissioni Rai come "Domenica In" con Baudo ed "Estate con noi in TV" con Paolo Limiti. Da 4 anni, durante il periodo estivo, mi esibisco per alcune prestigiose compagnie di crociera italiane ed estere. Seguo da tempo tanti sport americani e sono un grande fan dei DOLPHINS avendo giocato anche a football per anni nel ruolo di QB.

LASCIA UN COMMENTO