Miami Hard Rock Stadium: Donna ubriaca aggredisce un poliziotto, la reazione scatena il web

0
498
Durante una partita all’Hard Rock Stadium, gli atleti dell’Hurricane University di Miami stavano vincendo la partita, proiettando gli Hurricanes alla finale nazionale. Cosa non presa benissimo dai moltissimi sostenitori dei Canes, che hanno reso lo stadio di Miami molto simile a quello del Bowl d’Orange. Qualcuno poi esagera, ed è il caso della tifosa di 30 anni Bridget Freitas.
Le forze dell’ordine sostengono che fosse molto ubriaca e scomposta al momento di portarla al di fuori degli stand dentro lo stadio, tanto da urtare contro il viso di uno dei poliziotti intenti a portarla fuori.
Quello che ne è seguito è stata una breve colluttazione tra il poliziotto che tentava di fermarla e lei che continuamente lo schiaffeggiava. Stanco delle provocazioni e dell’aggressione subite, il poliziotto ha reagito colpendola al volto. La scena è stata ripresa da alcuni tifosi sugli spalti, che hanno prontamente diffuso il video sul web.
La reazione della polizia è stata immediata, tant’è che gli investigatori del dipartimento di Miami Dade hanno aperto un fascicolo sull’accaduto per verificare l’esatta dinamica dell’accaduto.
In una nota ufficiale infatti il corpo di Polizia di Miami afferma che l’agente ha risposto ad una condotta di una persona non conforme alle regole e di esser stato aggredito lui per primo. Reagendo al disturbo. La donna è stata successivamente arrestata e portata in custodia cautelare e dovrà rispondere di aggressione a pubblico ufficiale, rissa e disordine pubblico.

L’unione sindacale della Polizia di Miami ovviamente, era pronta a difendere l’ufficiale. La nota ufficiale del Corpo di Polizia di Miami persegue infatti: “Tutto quello che ha fatto è stato quello di reagire alle azioni della donna in evidente stato di ebrezza”. Tali dichiarazioni sarebbero state rilasciate da John Rivera, capo della Associazione Sindacale della Polizia di Miami-Dade, al Miami Herald.
La reazione dei media tuttavia alla diffusione nel web del video dell’aggressione e dell’arresto della donna in stato alterato, solleva la questione di legittimità nell’uso della forza coercitiva non tanto per neutralizzare l’aggressore ma in risposta all’aggressione subita dal poliziotto.
Il fatto increscioso avvenuto all’Hard rock Stadium ricorda un recente caso nel Sud della Florida in cui un poliziotto avrebbe preso a calci e pugni una donna già in stato di fermo. Il video in quel caso, fu determinante per la sospensione dal servizio  di 160h del poliziotto incriminato. Per adesso non sembrerebbe ravvisarsi alcuna colpa in capo all’agente, e la Freitas dovrà comparire davanti ad un giudice per la convalida dell’arresto e per rispondere dei reati contestati.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO