Mike Lopriore

Punta arricciata, punta quadrata, punta tonda, pantofolina, oxford style…ce n’è per tutti i gusti nella boutique di Michele Lopriore a Miami. Gestito e voluto dal capostipite del brand meneghino, Michele, dal cui nome prende forma, è con il figlio Mike che lo shop monomarca decolla in terra americana. E non lo fa in un posto qualunque ma nel lussuoso e innovativo Brickell City Center, nel cuore di Downtown Miami.

L’edificio, sormontato da un “nastro climatico” composto da acciaio, tessuto e superficie continua in vetro che regola il flusso d’aria e consente ai visitatori di godere di luce naturale in un ambiente aperto, è in perfetta sintonia con l’ideologia del brand milanese: connettività, eleganza, avanguardia, in termini di stile e materiali.  Essere connessi per Mike Lopriore significa andare incontro alle necessità della donna del XXI secolo, offrendo un prodotto di grande artigianato italiano, dal mood cosmopolita e dall’eccellente qualità garantita dal Made in Italy al 100%.

Il salotto meneghino

La donna che calza Michele Lopriore, è una donna dinamica, che si connette con l’ambiente circostante, senza rinunciare alla comodità. Lo shop, aperto il 18 novembre 2016, è divenuto, letteralmente, il salotto meneghino in terra americana.  Il luogo dove vedere ed essere visti, che non lascia nulla al caso a partire dal design, interamente giocato sul bianco e sugli specchi, che lascia alla scarpa, première femme, la scena di protagonista indiscussa in un gioco di luci e di materiali. Il cocktail party, di venerdì 27 ottobre, è stato una serata all’insegna del Made in Italy e in quanto tale ha visto protagonisti, oltre a Mike, ragazzo distinto dal piglio simpatico e dal savoir-faire prettamente italiano, in termini di cortesia ed eleganza, anche Marco dell’Omo e Francesca Belluomini.

Mike Lopriore e Marco Dell’Omo
Marco Dell’Omo

Marco dell’Omo, meneghino d’adozione e cittadino del mondo ha portato le sue creazioni direttamente da Milano dove oltre ad avere un’agenzia che si occupa di comunicazione a 360 gradi, gestisce un e-commerce di gioielli da lui creati per dare forma tangibile alla sua filosofia dell’essere come unico e irripetibile.

A Drop in the Ocean or the Ocean in a Drop”, filosofia dalla cui forma minimal ed essenziale prendono forma gocce di oceano in oro giallo o argento. Alla linea, attualmente disponibile, è stata affiancata una linea con l’incisione YCM, appositamente studiata per soddisfare le esigenze dei clienti dello Yacht Club de Monaco. Sarà invece disponibile a breve, ed esclusivamente per l’e-commerce, una linea in Limited Edition, in oro rosa, i cui proventi saranno interamente devoluti alla ricerca sul cancro dell’ospedale Umberto Veronesi di Milano. Una seconda linea di Marco dell’Omo, è dedicata ad uno dei paesaggi marittimi italiani più esclusivi: la Sardegna.

Ed è dal frastagliato paesaggio costiero e dalle sue acque cristalline che sembrano prendere forma i gioielli in ametista che nel loro imperfetto dicroismo circolare, sono sostenuti da una sottile catena in linea con lo stile del loro ideatore. Francesca Belluomo, italiana di origine, da trent’anni residente a Miami,  si occupa del settore  marketing per un’importante azienda americana di Allergy Practice con sedi dislocate in tutto il South Florida. Marketing quindi, ma non solo.

Francesca Belluomo e Mike Lopriore

Francesca Belluomo è molto più di questo, Francesca è poliedrica: responsabile marketing, fashion blogger, fashion consulting e scrittrice. Con i suoi capelli rossi ricci sembra uscita da un magazine. In occasione dell’evento ha presentato il suo libro “The Cheat Sheet of Italian Style: Confidence and Sustainable Chic in Ten Struts” – Il bigino dello stile italiano: confidenze e chic sostenibile in dieci dritte. A lungo caldeggiato da chi le chiedeva consigli riguardo il suo stile tutto italiano, Francesca conduce il lettore in un mondo di glamour con una prosa divertente e spensierata, trucchi, aneddoti e interviste e lo fa con dieci semplici dritte conducendoci, per mano, a fare dell’eleganza italiana uno stile mentale prima ancora che estetico. Grace M.Castro, fondatrice dell’associazione no-profit Fashion Inspires More e Miami Fashion Film Festival afferma che:

La trascendente personalità di Francesca si trasforma in un libro che ci invita, in modo spensierato e semplice, a perseguire con stile le nostre passioni”.          

Tanta italianità a questo evento: eleganza e stile, artigianalità e creatività mescolati insieme in una splendida serata Italian style. E in perfetto stile italiano brindiamo affichè la connettività di Mike riesca a sbarcare nella grande Mela.

Commenti Facebook

Condividi
Articolo precedenteATTENTATO A NEW YORK: 8 morti e 15 feriti. L’autore era residente in Florida
Articolo successivoBuongiorno Miami sbarca al Fort Lauderdale International Boat Show, dal 1 al 5 novembre 2017.
Laura Vailati
Lettere e Filosofia ad indirizzo artistico; per 13 anni responsabile per la qualità di un laboratorio agroalimentare. La passione per l’arte l’ha portata a frequentare corsi presso l’associazione illustratori Ars in Fabula di Macerata, con personaggi di spicco dell’ambiente fra i quali Roberto Innocenti, Maurizio Quarello, Miguel Tanco. Appassionata di pasticceria consegue il titolo presso CAST Alimenti, la prestigiosa scuola di pasticceria del Maestro Iginio Massari. Consegue il titolo di “chocolatier” frequentando il corso speciale con il Maêtre Chocolatier svizzero Eliseo Tonti. Spostandosi all’estero, per seguire il marito trasferitosi negli States per lavoro, frequenta corsi con i più grandi pasticceri nel paesaggio internazionale: Christophe Felder, Jean Michael Perruchon, Christophe Michalak, Antonio Bachour, John Martin, Francisco Migoya fra i tanti… Il motto: Vedere è indagare e indagare è conoscere.

LASCIA UN COMMENTO