Il fattore campo ancora determinante nel match d’esordio che vede gli Heat far visita agli Orlando Magic all’Amway Center.

Quintetto di partenza composto da Dragic, Waiters, Whiteside, Richardson e Olynyk. Partono bene i ragazzi e chiudono il primo quarto avanti di cinque punti, ma come purtroppo già successo in pre-season, troppo blanda la fase difensiva e i Magic entrano in area e vanno a canestro troppe volte e troppo facilmente. Padroni di casa che non vincevano la partita d’esordio dal 2012. Il secondo e terzo quarto è irritante: troppe palle parse e poca circolazione di palla che abbinata ad una difesa quanto mai allegra porta Orlando avanti di diciassette punti. Whiteside, 26 punti e 22 rimbalzi, prova a guidare la rimonta nell’ultimo quarto, riportando la propria squadra a meno due a 2 minuti e 36 secondi dalla fine. Per un attimo sembra che si possa portare a casa la partita, ma Fournier e Vucevic non ci stanno e trascinano i Magic alla vittoria: 116-109. Sabato esordio casalingo contro gli Indiana Pacer che oggi hanno vinto con i Brooklyn Nets per 140-131. Serviranno più killer instinct in avanti – oggi la percentuale nei tiri da tre è stata del 26% – e soprattutto molta più attenzione perché ai Magic è stato concesso troppo, soprattutto in paint zone.

Nota di cronaca: secondo quanto riferito, McGruder ha subito un intervento chirurgico per ricomporre la frattura da sforzo della gamba sinistra e mancherà per almeno tre mesi, ma potrebbero essere sei i mesi necessari al recupero e in questo caso per la guardia significherebbe perdere la maggior parte, se non tutta, della stagione 2017-18.

Commenti Facebook

Condividi
Articolo precedenteRealizzare il sogno di vivere in centro a Miami? Da oggi si può!
Articolo successivoAnche Miami fra le candidate ad ospitare la seconda sede di Amazon
Laura Vailati
Lettere e Filosofia ad indirizzo artistico; per 13 anni responsabile per la qualità di un laboratorio agroalimentare. La passione per l’arte l’ha portata a frequentare corsi presso l’associazione illustratori Ars in Fabula di Macerata, con personaggi di spicco dell’ambiente fra i quali Roberto Innocenti, Maurizio Quarello, Miguel Tanco. Appassionata di pasticceria consegue il titolo presso CAST Alimenti, la prestigiosa scuola di pasticceria del Maestro Iginio Massari. Consegue il titolo di “chocolatier” frequentando il corso speciale con il Maêtre Chocolatier svizzero Eliseo Tonti. Spostandosi all’estero, per seguire il marito trasferitosi negli States per lavoro, frequenta corsi con i più grandi pasticceri nel paesaggio internazionale: Christophe Felder, Jean Michael Perruchon, Christophe Michalak, Antonio Bachour, John Martin, Francisco Migoya fra i tanti… Il motto: Vedere è indagare e indagare è conoscere.

LASCIA UN COMMENTO