La proposta coinvolgerà migliaia di lavoratori che operano nel settore alberghiero che distano fino a quattro ore a piedi dal luogo di lavoro a Miami Beach.

Unite Here Local 355

La proposta è stata avanzata dal sindacato Unite Here Local 355, unico sindacato del settore alberghiero a Miami-Dade County per richiedere alle grandi catene di alberghi di Miami Beach una convenzione con i trasporti pubblici per i loro dipendenti, stipulando con queste compagnie di trasporti un accordo per fornire loro degli abbonamenti mensili. Nei giorni scorsi, in un parcheggio per i dipendenti di un famoso hotel su Collins Avenue, un gruppo di 70 membri aderenti all’associazione sindacale, dipendenti alberghieri e sostenitori della comunità si sono riuniti per annunciare i dettagli dell’iniziativa. La proposta per poter essere presentata alle elezioni del 2018 richiederebbe 4.500 firme dai soggetti appartenenti a tale categoria.

Il sindacato Unite per adesso ha deciso di avanzarla solo per i dipendenti degli alberghi a Mid-Beach, su Collins Avenue tra 23 e 63 Streets, con più di 250 camere, 11 proprietà in tutto. La zona risulta strategica per il sindacato perché ospita alcuni dei più grandi alberghi di Miami beach, tra cui il Fontainebleau di 1.504 camere e l’Eden Roc di più di 600 camere, per un totale di oltre 6.000 operatori alberghieri.

Eden Roc Hotel, Miami

La proposta coinvolgerà solo i dipendenti degli hotel che lavorano almeno 10 ore alla settimana e che non godono di alcun benefit dal proprio datore di lavoro per agevolazioni sui parcheggi entro 250 mt dal luogo di lavoro. Gli hotel dovrebbero fornire ai loro dipendenti dei carnet per i trasporti pubblici tra cui bus, Metrorail e Metromover, che sia almeno di pari valore pari valore della EasyCard mensile di Miami-Dade, cioè $ 112. In alternativa, i crediti accumulati dai dipendenti pari a quella stessa somma potrebbero essere offerti per viaggiare attraverso servizi di condivisione di corsa come Uber o condivisione di furgoncini.

“Per decenni, i datori di lavoro di questi grandi hotel non sono riusciti a risolvere l’impatto della loro attività lavorativa sui quartieri circostanti, ha detto Wendi Walsh, tesoriere-segretario di Unite Here Local 355. L’iniziativa, continua la sindacalista, è il risultato di un dialogo iniziato molto tempo prima con i residenti di Miami Beach e con gli operatori del settore terziario”.

Fontainebleau Hotel, Miami

Già alcuni hotel della zona si sono mossi in questa direzione offrendo convenzioni ai lavoratori. Il Fontainebleau, ad esempio, ha introdotto un programma di sconti aziendali per l’acquisto del carnet Miami-Dade Transit, potendoli poi portare in detrazioni fiscale sulle imposte.

Tuttavia proposte e opzioni offerte da questi grandi operatori del settore secondo il sindacato non sono sufficienti ad agevolare la difficile questione dei trasporti per i lavoratori a Miami Beach. La speranza è che una tale proposta divenga una sinergia per gli operatori del settore e per la comunità circostante così da introdurre nuove collaborazioni positive per il lavoratori, e risolvendo, ad esempio, la questione del traffico deflazionandolo, problema che attanaglia le più grandi metropoli degli USA.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here