Ha cercato di sfuggire alla cattura da parte della polizia sparando agli agenti con un fucile d’assalto Ak-47 ma alla fine ha avuto la peggio nella sparatoria ed è stato ucciso. È accaduto nella serata di ieri nell’area nord-ovest della città, fra la settima e la 72esima. Secondo quanto ricostruito, in particolare dalle fonti ufficiali della contea di Miami Dade, era in corso un’operazione dell’Fbi, che aveva chiesto il supporto della polizia di Miami Dade. Al momento dell’irruzione nella casa del ricercato quest’ultimo avrebbe iniziato a sparare contro i poliziotti con un fucile d’assalto per coprirsi la fuga. Ma il sospettato è invece stato colpito dagli agenti, nessuno dei quali è rimasto ferito dai colpi di fucile, ed è morto. A dare in tempo reale la notizia di quanto accaduto è stato il sindaco di Miami-Dade, Carlos Gimenez, che ha interrotto una seduta della commissione di contea ed ha diffuso la notizia anche via Twitter.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here