Partita tiratissima quella giocata ieri sera all’American Airlines Arena tra Miami Heat e Philadelphia 76ers che si chiude con la vittoria dei padroni di casa per 108-99.

Gli Heat dominano praticamente tutto il match: partono in quarta e fanno subito capire agli avversari che la loro intenzione non è certo quella di rimandarli a casa col sorriso. Dopo il primo quarto chiuso con 1 solo punto di vantaggio (29-28), arrivano all’intervallo lungo con un 53-49, nonostante i tentativi dei Sixers di accorciare le distanze. Dario Saric (20 punti, 4 assist e 10 rimbalzi) e compagni scendono nel terzo quarto ancora più agguerriti e con le triple di Marco Belinelli (14 punti) e le bombe di J.J. Redick (18 punti, 3 assist e 5 rimbalzi) e Joel Embiid (17 punti, 3 assist e 7 rimbalzi) chiudono il periodo con +1 (73-74).

Hassan Whiteside #21

Nel quarto quarto però i ragazzi di coach Spoelstra ritornano sui binari e ingrano la marcia giusta per chiudere il match. Hassan Whiteside con i suoi 26 punti e 8 rimbalzi è il miglior realizzatore, con lui, a contribuire alla vittoria, seguono Dwyane Wade (16 punti e 6 rimbalzi), Josh Richardson (13 punti e 4 rimbalzi), Tyler Johnson (12 punti e 4 rimbalzi)e Kelly Olynyk (10 punti e 7 rimbalzi). Con questo risultato Miami si conferma in 7° posizione nella Eastern Conference a pari punteggio (35) dei Philadelphia Sixers.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO