MIAMI – Sono 10, tra i 15 e i 37 anni, tutti di sesso maschile, le persone arrestate con l’accusa di pedopornografia tra gennaio e giugno. Un’inchiesta lunga sei mesi che ha coinvolto gli investigatori della polizia di Miami e di Miami-Dade, della Homeland Security e dell’ufficio del procuratore di stato di Miami-Dade. Le accuse vanno dal possesso di firmati con prestazioni sessuali da parte di bambini, fino a video con avances e comportamenti lascivi e tentativi di avere rapporti sessuali sempre con bambini. Alcuni dei video sequestrati includevano sesso orale, con gli animale e bondage. In un caso – dice la polizia – un uomo ha convinto una ragazza di 15 anni a mandargli un video di lei che si masturba con un pennello. In un altro caso ci sono conversazioni su Messenger con una ragazza di 16 anni che hanno portato a un incontro con rapporti sessuali in un parco. Poi ancora un uomo è stato sorpreso in un atto sessuale in cui era coinvolto un bambino.

«Alcuni di loro hanno davvero incontrato le loro vittime – ha detto il portavoce della polizia di Miami – Dade Alvaro Zabaleta –. Alcuni erano download, altri video girati direttamente. I detective dello Special Victims Bureau hanno a disposizione software che consentono loro di individuare le persone che stanno scaricando da siti di pedopornografia infantile ma fuori ci sono molte persone potenzialmente pericolose e chiedo a tutti coloro che sanno della presenza di altre vittime di mettersi direttamente in contatto con le forze dell’ordine».

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO