Gli Heat cadono sotto i colpi di James Harden (28 punti, 5 assist e 2 rimbalzi) e compagni, nella notte di lunedì a Houston. Ancora una volta Miami è costretta a rinunciare alle due guardie, Goran Dragic e Tyler Johnson, sostituiti, in questa gara e probabilmente in molte altre causa infortunio, da Wayne Ellington (al posto di Dragic) e Derrick Jones Jr. (al posto di Johnson). Whiteside parte bene nel primo quarto e chiude con 22 punti e 13 rimbalzi, peccato che di quei 22 ne abbia fatti 14 nel primo quarto e solo 8 negli altri 3. La partenza dei Rockets è rallentata, ma al rientro dall’intervallo lungo i giocatori di Houston spingono sull’acceleratore e attaccano a ripetizione il canestro degli ospiti. Sotto i colpi di Eric Gordon, Chris Paul (entrambi 16 punti) e i 28 di Harden, si portano in vantaggio e, anche se sul 93-90 Spoelstra spera nella rimonta, i giochi sono ormai fatti e la partita si conclude 99-90 per i Rockets che mettono a segno la terza vittoria consecutiva.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO