C’era molta attesa e curiosità per la presentazione alla stampa mondiale dell’edificio che andrà a completare il waterfront di Biscayne Bay, un luogo altamente suggestivo dove luce, acqua e architettura si fondono suscitando emozioni uniche.

Questo edificio da sogno è l’Aston Martin Residences, risultato della collaborazione tra il leggendario marchio inglese e il gruppo immobiliare argentino G&G Developement, ed è sicuramente il più esclusivo nel mercato immobiliare delle residenze superlusso di Miami.

G&G Development è un colosso immobiliare Argentino in continua crescita, la cui storia è stata raccontata con un pizzico di orgoglio da Gabriel Coto, esponente di terza generazione di una famiglia che fece rotta dall’Europa verso l’Argentina per creare il primo modello di “general store”, e che poi ha fondato la prima catena di Supermercati, per arrivare infine a lui, Gabriel, entrato con successo nel campo degli investimenti immobiliari, e pronto a lanciarsi in questo progetto la cui realizzazione rappresenta per Coto la sfida più grande.

“Aston Martin ha il DNA giusto per questo progetto  – ha dichiarato German Coto –  è un marchio che è sinonimo di perfezione della forma, bellezza, proporzione, eleganza classica, sobria e senza tempo, attenzione maniacale per i dettagli ed uso sapiente dei materiali, ed in questo caso è riuscita a creare un ambiente confortevole e rilassante, ma al tempo stesso eccitante come è la città Miami, ammantandolo di lusso senza tempo.

Aston Martin, da parte sua, crede fermamente che G&G Development sia il partner perfetto perché entrambi condividono la stessa passione nell’ intento di creare qualcosa di “magico ed eccezionale”.

Questa passione è emersa anche attraverso le parole di Marek Reichman, EVP e responsabile creativo. ” Chi sceglie Aston Martin sceglie il dettaglio, ama l’odore della pelle dei suoi interni, è consapevole di rendere il proprio volante unico e irripetibile , grazie alle  proprie impronte impresse  sul cuoio…. ecco, chi cerca queste cose vedrà pienamente soddisfatte tutte quelle aspettative che nascono pronunciando il nome Aston Martin.”

Per Marek Reichman quest’ auto è “un’architettura che si muove”, progettata per i suoi passeggeri, ed è stato naturale per lui trasferire questo principio nel progetto residenziale, obiettivo dei piani di crescita a lungo termine del brand. E’ il progetto di uno stile di vita, va oltre l’architettura e vuole essere un esperienza sensoriale a 360°.  L’ immagine suggerita dal brand, status symbol  mondiale di eleganza assoluta e ricercatezza , si manifesta negli esterni e si amplifica procedendo verso l’interno, dove i materiali, la luce, i dettagli fatti a mano e l’eleganza assoluta delle linee e delle proporzioni coinvolgono i cinque sensi e trasportano verso un livello più alto del concetto di abitare.  Ssi sperimente la bellezza in ogni singolo momento del vivere, aprendo una porta o contemplando l’orizzonte dalle infinite vetrate, gustando un calice vino alla giusta temperatura o osservando la bianca lucentezza dei marmi, inebriandosi dell’odore del cuoio e del legno o lasciando vagare i ricordi che affiorano attraverso la patina del tempo che verrà a formarsi sui materiali autentici e preziosi.

Buongiorno Miami è stato convocato insieme ad un ristretto e selezionatissimo gruppo di testate, fra cui Architectural Digest, Vogue, Luxury Homes, Miami Herald, a testimonianza della portata internazionale dell’avvenimento.

L’evento ha vantato la presenza al completo della famiglia Coto, che ha curato l’acquisizione del sito e lo sviluppo immobiliare del progetto attraverso la G&G Developement, e, per il gruppo Aston Martin, Marek Reichman, EVP e responsabile creativo, Simon Sproule, Vice Presidente e  responsabile commerciale, i responsabili del settore Lifestyle e i responsabili dell’ufficio stampa e comunicazione del brand di Europa e Stati Uniti.

I giornalisti invitati sono stati accolti nel Sales Center al 300 di Biscayne Boulevard Way, in cui era in bella mostra uno dei 24 esemplari di Aston Martin Vulcan, supercar da 2,5 milioni di dollari, nella versione bianca concepita per Miami.  La conferenza stampa si è tenuta nell’elegante e suggestivo salone dell’appartamento-tipo al piano superiore.

In un’atmosfera rilassata e colloquiale Marek Reichman e Gabriel Coto hanno conversato con i reporter, raccontando come è nato questo mirabile progetto e quali sono i suoi punti di forza.

Innanzitutto, perché Miami?

Coto: “Abbiamo pensato che investire nell’ultimo terreno ancora libero affacciato su Biscayne Bay fosse un’occasione spettacolare. L’acquisizione è stata conclusa quattro anni fa, e due anni fa abbiamo definito il progetto con quello che riteniamo essere il partner giusto per quest’impresa. Miami è la seconda città degli Stati Uniti per crescita economica e non potevamo ignorarlo.”

Marek, come progettista, cosa rappresenta per Lei Miami?

Marek: “Fin dal primo schizzo abbiamo capito che questa sarebbe stata un’opera eccezionale. Sarebbe stato un’ edificio spettacolare in un luogo spettacolare con un partner spettacolare. Miami è una città speciale, è un mix di culture, in cui Arte e Design sono ovunque. Un amante del design non può non venire a Miami. Londra, New York, Tokyo, Los Angeles sono anch’esse città spettacolari, ma Miami è differente: è multiculturalità, divertimento, natura, i ritmi di vita sono più rilassati ed è una città che sa cosa vuole dire godersi la vita in ogni suo aspetto.”

Qual era il sogno che ha animato il vostro intento comune?

Marek: “Fin da subito ci siamo trovati in sintonia con il nostro partner nel desiderio che questo progetto regalasse ai nostri clienti il modo di vivere all’insegna del bello della vita   in uno dei nostri appartamentii, come  in un’auto o come su di una barca…Questo progetto eccezionale ha preso forma dagli schizzi con l’intento di dare ai nostri clienti le stesse emozioni che si aspettano scegliendo di possedere un’Aston Martin e di amplificale oltre ogni immaginazione: immaginate la vista che si godrà dalla  piscina”infinita” al cinquantacinquesimo piano o l’immagine di questo edificio spettacolare dal ponte (Mc. Arthur Causeway n.d.r.) che attraversa la baia, beh, cosa pensate? E’ un sogno!”

Pensa che il mercato sia pronto per il lusso ad un livello così elevato?

Coto: “Sicuramente il mercato è pronto per questo salto di qualità nelle residenze di lusso.”

Come immagina chi vivrà qui? Che tipo di persona si aspetta?

Marek: Miami è un mercato internazionale, e sicuramente questo progetto incarna le aspettative di chi ama vivere una vita eccezionale, nel massimo del comfort.

Quando ha progettato gli interni li ha immaginati per James Bond?

Marek (ridendo): “Innanzitutto li ho immaginati pensando a me ….ma è vero che il cliente

 Aston Martin può identificarsi in un personaggio come James Bond. Sicuramente questi ambienti sono pensati per amanti dell’arte, del design, del bello, della raffinatezza, persone che sono convinte di meritarsi questo stile di vita, e che si aspettano uno stile di vita del genere legato al nostro brand.Un edificio da sogno, per una vita da sogno.”

I lavori per la realizzazione dei 391 appartamenti (di cui 7 attici ed un superattico, tutti con piscina privata), inizieranno in autunno e la consegna è prevista per il 2021. L’edificio è una magnifica vela la cui superficie vetrata rifletterà mirabilmente la luce e i colori dell’oceano e del cielo.

Con i suoi 66 piani è il più alto edificio tra quelli affacciati su Biscayne Bay, e dall’enorme piscina al 55esimo piano si avrà una vista mozzafiato, al di sopra delle altre costruzioni.

Ci saranno anche due ingressi privati, spazi ricreativi comuni come la palestra su due livelli con vista sull’oceano, la Spa, ed ovviamente la spettacolare piscina al 55esimo piano.

Il progetto architettonico e strutturale è frutto della collaborazione tra lo studio di Miami Revuelta Architecture, e lo studio argentino Bodas Miani Anger, mentre la progettazione degli interni è stata curata interamente da Marek Reichman.

Nell’appartamento-tipo in esposizione al Sales Centre si possono apprezzare le stanze della vita sociale: il living affacciato maestosamente sulla baia, caratterizzato dalla sobria eleganza del marmo bianco di carrara a terra e da una parete attrezzata in legno massiccio, perfetta per esporre opere d’arte e preziosi cimeli; la cucina, le cui le linee essenziali e la tecnologia degli elettrodomestici rendono simile ad una scultura; il bagno, in marmo, con la vasca freestanding affacciata sull’oceano; il salotto avvolgente e raffinato che da un’immediato senso di confort e protezione; e la media room, ovattata ed elegantemente funzionale.

Anche i componenti d’arredo, come il tavolo interamente in carbonio esposto nel living, la serie di maniglie in cuoio realizzate a mano, le luci a sospensione in carbonio e perfino i tappeti degli ingressi, in pelle e velluto, sono una parte fondamentale in questo progetto dall’ eleganza impareggiabile e dal lusso straordinario. Senza tempo, come il mito di Aston Martin.

Il pubblico italiano verrà certamente sedotto da questi spazi e da queste linee, di una bellezza assoluta e di un’eleganza senza tempo, così vicine al nostro modo di sentire, e sicuramente di grande impatto emotivo per gli amanti del “bello”.

Di seguito la galleria delle foto scattate durante la conferenza stampa:

 

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO