Un viaggio insolito per Latsamy McAdoo che ha raggiunto la sua famiglia in Thailandia su un aereo in una inconsueta ma piacevole solitudine. La ragazza statunitense si è goduta infatti un viaggio completamente sola. L’unica a bordo, dunque, a poter usufruire dei servizi del personale di volo, regolarmente presente sulla tratta, e a poter raccontare dell’accaduto sul suo profilo Instagram, con un’immancabile foto di rito.

View this post on Instagram

Once I was the lone passenger on a @bangkokairways flight from Bangkok to Koh Samui. It was exciting and amusing at first. They turned to face only me when doing the safety briefing, they let me run up and down the aisles, dancing by myself, I was treated to unlimited food and drink for my short flight. But then it started to get bumpy, really bumpy. Next thing I know we were circling the island for an additional 30 minutes trying to land the plane on what should have been an hour long flight. I began to worry that this was some type of Final Destination flight and it was my time to go. Luckily, the pilot was able to land on the island relatively smoothly and now I have a funny Insta-story to share! Enjoy 😉 This video is exclusively managed by T&T Creative Media. For licensing / permission to use please contact licensing@tt-creative.com

A post shared by Latsamy 😻 (@worldsmyoyster) on

Per un giorno reporter di sé stessa in questa bizzarra esperienza, si descrive inizialmente spaventata ma poi eccitata, quasi divertita e addirittura libera di correre e ballare tra i sedili vuoti, nonostante le turbolenze e le frasi scaramantiche. Chi di voi non farebbe subito le valigie per vivere l’esperienza di un volo privato al prezzo di un regolare volo di linea? Nessuna chiacchiera indesiderata o spazi costretti, nessuna corsa alla valigia o attesa alla toilette, neanche la carta di una caramella scartata durante un meritato riposo. Siamo sicuri che il panico vero sia quello di trovarsi di fronte ad un volo in cui siamo gli unici passeggeri?

Commenti Facebook

Condividi
Articolo precedenteGuasto aereo per Miami
Articolo successivoMuore Bush H. W., il Mondo piange il 41° Presidente degli Stati Uniti d’America.
Roberta Fioretti
“È una Erre! Irriverente, irragionevolmente indisponente. Lei non è un fiore, ha solo spine, è un cactus verde”. È così che con autoironia si descrive Roberta Fioretti in una delle canzoni che la vedono come autrice. Laureata con lode alla magistrale di Linguistica e in Lingue e letterature straniere, iscritta alla Siae come autore, sa come sfruttare il potere delle parole. Da Prof. di lingua francese a commerciale vendite passando dal suo ultimo progetto di Tango Terapia, trasforma le idee in parole e le parole in progetti. “È sulla torre non c’è più il drago Lei l’ha mangiato”.

LASCIA UN COMMENTO