Nemmeno le mura amiche dell’American Airlines Arena e il supporto del sesto uomo hanno fatto sì che gli Heat vincessero contro gli avversari di Charlotte.

In effetti Walker e compagni non hanno esitato ad aggredire il canestro dei padroni di casa fin dai primi minuti di gioco e sono arrivati all’intervallo con un + 20 pesante per Miami. E’ stato proprio Kemba Walker il top scorer della gara con i suoi 39 punti, 5 rimbalzi e 7 assist. Con lui Malik Monk (15 punti) e Marvin Williams (13 punti) hanno contribuito al punteggio finale. In casa Heat invece Rodney McGruder e Hassan Whiteside raggiungono doppia doppia (rispettivamente 19 punti e 10 rimbalzi e 11 punti e 15 rimbalzi), Goran Dragic chiude con 20 punti (4 rimbalzi e 7 assist) e Dwyane Wade con 21 (3 rimbalzi e 3 assist). E’ proprio il numero 3 di Miami che a 12,3 secondi dalla fine cancella il divario di 26 punti che si era accumulato dal secondo quarto, riaprendo la gara e la avvicinando la possibilità di vincere. Peccato che, a 0,5 secondi dal fischio finale, McGruder fa fallo su Kemba Walker che non perde occasione di siglare la vittoria e rientra a Charlotte con due punti importanti.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO