Il legame tra la casa di moda diretta da Donatella Versace e la città di Miami è ormai indissolubile. Non solo Villa Versace su Ocean Drive è diventata un must da visitare, dove è possibile mangiare nell’esclusivo ristorante all’interno (solo su prenotazione e dopo una accurata selezione), ma il brand più discusso degli ultimi decenni ha intrapreso un vero e proprio percorso verso la creazione di strutture eco sostenibili.

La location scelta dalla griffe della Medusa è ricaduta sul quartiere di Bal Harbour ed è stata inaugurata dalla padrona di casa, Donatella Versace, una boutique il cui concept è stato progettato e realizzato dal famoso architetto delle Star Gwenael Nicolas, cercando di soddisfare i più alti standard ecologici richiesti per ottenere le migliori certificazioni green.
L’accurata scelta dei materiali riciclabili con un basso impatto ambientale, l’ampia flessibilità e organizzazione dello spazio interno, rivoluzionando quello che è il concetto tradizionale di negozio ha ampiamente soddisfatto i criteri richiesti per ottenere la certificazione Leed Gold sia per quanto riguarda la struttura che per quanto riguarda il design. Tale certificazione è un attestato di riconoscimento a livello mondiale dallo US Green Building Council. Solo per farvi degli esempi, per i materiali sono stati usati vetro riciclato per comporre  dei mosaici, legno certificato FSC per la struttura e alcuni blocchi di marmo ricomposto per gli elementi decorativi. Infatti uno degli obbiettivi è stato proprio quello di utilizzare materiale che riducesse l’estrazione di materie prime.

Infine il soffitto, nella più classica tradizione Versace, richiama elementi dal forte impatto visivo ed è stato realizzato usando come materiale principale l’ottone, mentre  il pavimento, interamente realizzato a mosaico tra modernità e tradizione, è stato realizzato da alcuni Maestri Artigiani Italiani.
Ai microfoni della stampa, Donatella Versace ha commentato “Non c’è niente di più prezioso del nostro futuro. Il nuovo concept degli store Versace è un ulteriore passo nei confronti della sostenibilità“.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO