Miami tra le candidate per la finale di Libertadores

0
210

C’è anche Miami, con il suo Hard Rock Stadium, nel lotto delle sedi favorite per ospitare la finale di ritorno di Coppa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors. Dopo i gravi incidenti di sabato scorso e il rinvio della partita deciso dal presidente della Conmebol Aljandro Dominguez, oggi ad Asuncion si è tenuta una riunione chiave tra la federazione sudamericana e i presidenti di River e Boca, Rodolfo D’Onofrio e Daniel Angelici, al termine della quale è stato diffuso un comunicato che lascia trasparire l’impossibilità di prendere una decisione condivisa e definitiva. «A causa dei fatti di violenza avvenuti a Buenos Aires – si legge nel documento – risulta prudente che la partita di finale non si giochi in Argentina». E quindi, si aggiunge, la Conmebol dispone che il match di ritorno «si giochi fra l’8 e il 9 dicembre in un orario e luogo che sarà deciso nel più breve tempo possibile».

Una decisione però dovrebbe essere presa entro giovedì ed è molto probabile che al River sarà inferta una forte multa con la proibizione di giocare la finale al Monumental.

Tra le città che si sono offerte di ospitare l’evento ci sono Genova, che ha un’ovvia vicinanza con gli Xeneizes del Boca Juniors, ma anche la città argentina di Mendoza e la città brasiliana di Belo Horizonte. Al momento le sedi che potrebbero essere prese in considerazione sarebbero però Miami, Abu Dhabi e Asuncion. Quest’ultima per il momento è in pole position per la sua posizione di vicinanza con Buenos Aires, anche se Miami sarebbe in grado di mettere a disposizione uno stadio di primissimo livello come l’Hard Rock Café, con oltre 65mila posti a sedere.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO