Ieri, sabato 4 agosto, si sono affrontati sul campo della Sun Arena di Pretoria, alcuni tra i personaggi più noti dell’NBA per un’esibizione a favore della Nelson Mandela Foundation. Ebbene sì, proprio nel giorno del centesimo anniversario della nascita dell’attivista africano Nelson Mandela, si è festeggiata la terza edizione dell’NBA Africa Game, a cui hanno preso parte giocatori di tutto il mondo con lo scopo di raccogliere beni e risorse e donarle alla Fondazione. Sono stati in tantissimi ad intervenire, da coach Ettore Messina, in panchina con il Team World, ad Adrian Griffin (Raptors), dal General Manager dei Lakers Rob Pelinka alla direttrice Player Development degli Orlando Magic Becky Bonner, dal trainer Will Sevening (Spurs) all’arbitro Derricke Stafford. Tra i nomi che non potevano mancare spiccano l’azzurro Danilo Gallinari (MPV con 23 punti), l’All Star Game Joel Embiid e il centro della squadra di Miami, Hassan Whiteside.

Ma vediamo nel dettaglio le due squadre…

TEAM AFRICA: Luol Deng (Los Angeles Lakers – Sud Sudan), Ian Mahinmi (Washington Wizards – genitori del Benin), Al-Farouq Aminu (Portland Trail Blazers – genitori dalla Nigeria), Bismack Biyombo (Charlotte Hornets – Repubblica Democratica del Congo), Cheick Diallo (New Orleans Pelicans – Mali), Joel Embiid (Philadelphia 76ers – Camerun), Evan Fournier (Orlando Magic – genitori dall’Algeria), Serge Ibaka (Toronto Raptors – Repubblica Democratica del Congo), Timothe Luwawu-Cabarrot (Oklahoma City Thunder – genitori dalla Repubblica Democratica del Congo) e Pascal Siakam (Raptors – Camerun). In panchina Juwan Howard, assistente degli Heat.

TEAM WORLD: John Collins (Atlanta Hawks), JaVale McGee (Lakers), Dennis Smith Jr. (Dallas Mavericks), Marvin Williams (Hornets), Harrison Barnes (Mavericks), Danilo Gallinari (LA Clippers), Rudy Gay (San Antonio Spurs), Khris Middleton (Milwaukee Bucks) e Hassan Whiteside (Heat). In panchina, come già anticipato, coach Ettore Messina.

#NBAAfricaGame2018

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO