Estate 1997. Villa Casuarina, Ocean Drive, Miami.

MIAMI, USA – JULY 31: Versace mansion. In 1997 the world gasped as Gianni Versace was shot to death on the doorstep of his Miami South Beach mansion on July 31, 2013 in Miami, USA.

È la mattina del 15 Luglio e Gianni Versace, al ritorno dal News Café, un locale a poche centinaia di metri dalla sua abitazione, con il giornale sotto il braccio sta salendo i gradini di casa sua ma non riuscirà mai a varcare quella soglia. Ad aspettarlo nelle vicinanze c’è Andrew Cunanan, che impugnata una pistola lo fredda sui gradini di casa sua. Una vera esecuzione pubblica. La tragedia passa dai giornali e dalle televisioni di tutto il mondo. Inizia da qui il mistero che avvolge uno tra gli stilisti italiani di alta moda più famosi e controversi del pianeta. La scelta di vivere a Miami, le feste, le accuse di uso di droga, il lusso sfrenato, il Business della Moda freddo e allo stesso tempo pieno di calore, di vita, di arte sono solo alcuni degli ingredienti di questa vicenda. Alcuni dicono che alla base della sua morte ci sia stata l’Ndrangheta, forse una punizione per debiti non pagati. A difesa del fratello da infamie ed accuse Donatella e Santo, sorella e fratello di Gianni hanno sempre fatto da scudo a quella che è stata una delle più oscene pagine di cronache nera nel mondo della Moda.

Donatella, Gianni e Santo Versace

L’accusa ricade poi sul tossicodipendente Andrew Cunanan, trovato morto suicida con la stessa arma con cui aveva sparato a Gianni Versace al porto di Miami, nella sua casa galleggiante. Nessuno ha mai capito se fosse lui realmente l’assassino o se fosse un personaggio scomodo, di quelli che sanno troppo e doveva essere tolto di mezzo. A distanza di 20 anni dalla sua morte, Miami non dimentica e migliaia di turisti ancora oggi, si soffermano a fotografare l’ingresso di Villa Casuarina, luogo dell’omicidio. Oggi la casa è un albergo extra lusso (la camera dove dormiva Gianni è una suite da 15.000,00 $ a notte), ma il ricordo non finisce qui.

Ricky Martin durante le riprese della serie Tv sulla morte di Gianni Versace

In cantiere ci sarebbe una serie TV dal titolo “Versace” con Penelope Cruz nel ruolo della sorella di Gianni, Donatella e Ricky Martin nel ruolo del suo compagno Antonio D’Amico, con l’obbiettivo di ripercorrere gli ultimi giorni di vita dello stilista e di ciò che lo circondava, fino alla tragedia di quella mattina. Mandare in onda Il mistero della sua morte, che ancora oggi non trova soluzione è un omaggio che Il Mondo intero, compreso quello della moda dopo 20 lunghi anni, rende al Visionario e immenso artista Gianni Versace.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO