Come i motori diesel, i padroni di casa di Miami, ieri sera, hanno avuto sì una partenza lenta, ma la ripresa c’è stata e i cavalli si sono sentiti tutti. In effetti il primo quarto, chiuso 16-27 in favore dei Knicks, aveva lasciato un pò delusi i tifosi della Magic City, ma già dal secondo la musica è cambiata (chiuso 47-45). E’ stato, però, dopo l’intervallo lungo il vero spettacolo: nel terzo quarto infatti gli Heat sono stati aggressivi e hanno dominato sia in attacco che in difesa totalizzando 45 punti contro i 20 dei Knicks. Gli ospiti di New York non hanno reagito molto, complici sicuramente l’assenza di Kristaps Porzingis, Kevin Knox e Courtney Lee e la determinazione degli avversari. Il quarto periodo, iniziato 92-65 per il roster di Miami è servito solo a siglare la vittoria e, con altri 18 punti, il match è finito 110-87. La guardia Josh Richardson si è detto molto orgoglioso di come, nonostante il vantaggio, non si siano rilassati e abbiano mantenuto sempre alta la difesa. A godersi questo spettacolo ieri sera, sulle tribune dell’American Airlines Arena, per la prima volta da quando ha lasciato il club in veste di tifoso, c’era anche Chris Bosh con la famiglia. Bosh ha lasciato la squadra nel 2017 dopo che il suo problema di coagulazione del sangue era stato dichiarato pericoloso. “E’ stata una bella soddisfazione vederlo sorridere mentre ci guardava giocare” commenta il centro Hassan Whiteside, anche questa volta in doppia doppia con 22 punti e 14 rimbalzi. Anche Richardson e McGruder hanno contribuito al punteggio finale con rispettivamente 21 e 19  punti. E’ soprattutto per Rodney McGruder che coach Spoelstra si ritiene molto soddisfatto. “Fa semplicemente cose semplici e non è una cosa facile da fare” – sottolinea con questo scioglilingua Erik Spoelstra – “E’ sempre nel posto giusto al momento giusto e segue gli schemi aiutando i compagni“. Justise Winslow, che avrebbe dovuto prendere parte all’incontro, è stato invece costretto ad un’altra giornata di stop sempre a causa della tensione al bicipite femorale dx.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO