Le trattative sull’entrata nella società del Milan, da parte di alcuni dei più grandi imprenditori Americani, sta tenendo banco nelle cronache sportive in questi giorni. Se qualche giorno fa vi avevamo detto che il Patron della società Milanese, Yonghong-Li aveva quasi concluso l’accordo con il Magnate italo americano Rocco Commisso, proprietario dei New York Cosmos, durante la settimana sembrava addirittura che le trattative si fossero arenate e che tra i due ci fosse una rottura su tutti i fronti.
Notizia di ieri sera, pare che i due si siano riavvicinati tanto da aumentare l’offerta sul piatto e di non entrare semplicemente in società mediante il pagamento di una clausola fideiussoria di 32 Mln di euro, ma bensì di 500 Mln di € per acquisire il pacchetto di maggioranza del Milan. Tuttavia la famiglia Ricketts non vuole mollare l’affare, tant’è che sta aspettando la deadline del 6 luglio, quando scadrà il termine per depositare la clausola fideiussoria per l’aumento di capitale da 32 Mln di dollari al fondo di investimento Americano Elliott Management Corporation. Nel momento in cui Yonghong-Li non verserà tale trance, e la proprietà del fondo chiederà il subentro nella proprietà del Milan, allora la famiglia Ricketts farà la sua offerta, ma all’orizzonte si addensano le nubi; sembrerebbe che ci sia anche un terzo possibile acquirente, sempre da Miami e si tratterebbe di Stephen Ross, il proprietario dei Dolphins.

Staremo a vedere le prossime mosse di mercato, rimanete con noi!

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO