I benefici della nuova legge fiscale approvata dai repubblicani  hanno un riscontro importante nel miglioramento dei tassi di disoccupazione degli ispanici nei sobborghi prevalentemente latini di Miami. Parola di Donald Trump che ieri ha parlato in una tavola rotonda a Hialeah, affiancato dal segretario del Tesoro Steven Mnuchin, dal segretario del lavoro Alex Acosta e dal capo dell’amministrazione delle piccole imprese Linda McMahon. Vista la scadenza della dichiarazione delle imposte sul reddito personale, Trump ha dichiarato che dal prossimo anno, quando la legge fiscale sarà pienamente applicata, la presentazione delle dichiarazioni «sarà molto più semplice e facile da fare». E i repubblicani puntano proprio sugli effetti benefici di questa legge per le tasche degli americani per provare a contrastare i sondaggi negativi in previsione delle elezioni di mid-term che ci saranno questo autunno. «Quando le persone si accorgeranno di avere 2000 o 3000 $ in più in tasca, ci faranno caso», ha detto Evelio Ledina, della Camera di Commercio di Miami Brickell. «E lo farà soprattutto quella maggioranza silenziosa che capirà di avere qualcosa in più per migliorare la qualità della vita della propria famiglia».

Per Trump poi l’economia del Paese sta «davvero riprendendo a fare affari con le imprese che tornano a investire negli Stati Uniti e le aziende costrette ad affrontare meno burocrazia». Ha anche elogiato il suo nuovo consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton, per gli attacchi aerei di venerdì scorso in Siria. Molti i manifestanti e anche i sostenitori di Trump che si sono radunati fuori dall’evento in attesa dell’arrivo di Trump. Alcuni cartelli erano di supporto al presidente in merito alle accuse della pornostar Stormy Daniel e a quelle contenute nel libro dell’ex direttore dell’Fbi James Comey. Questa settimana il presidente Trump sarà di nuovo in Florida per ospitare il primo ministro giapponese Shinzo Abe a Mar-a-Lago, il suo club di Palm Beach.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO