Sono giorni di grande confusione globale, il Coronavirus è entrato prepotentemente nella testa di tutti noi prima ancora che nel nostro organismo. Il mondo ne sta diventando schiavo sul piano psicologico, creando enormi disagi e bruciando l’economia di interi paesi. Si legge, ormai, un po di tutto in merito al Corona. L’ultima news arriva dagli States, dove si è adottato lo stato di quarantena per due settimane a chiunque arrivi dall’Italia, così a priori, senza neanche effettuare il tampone, ma come mai non fanno il tampone? Quanto costa fare un tampone? Osmel Martinez Azcue, come riporta il Miami Herald, può rispondere benissimo alla domanda. L’uomo, residente a Miami, è tornato da una vacanza in Cina e preso da una banale influenza e dal panico “coronarico”, decide di non andare da CVS per un analgesico, ma bensì di presentarsi al Jackson Memorial Hospital per effettuare un tampone Covid19. Martinez ha avuto la bella notizia che non ha il Coronavirus ma anche la mazzata, da parte della sua assicurazione sanitaria, di dover pagare 3.270$ per le spese del tampone effettuato. A questo punto una domanda nasce spontanea, come diceva Antonio Lubrano:  è giusto pagare per scoprire se si è affetti da un Virus di impatto globale? E ancora: quanto avrà speso l’Italia in tamponi?

 

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO