Tra l’1 Gennaio e il giorno di Natale del 2020 si sono contati 619 lamantini morti nella sola Florida. L’ennesimo record negativo di un anno che speriamo di lasciarci alle spalle.

Il lamantino dei Caraibi è un bestione di 3 metri che pesa in media mezza tonnellata, ma può arrivare anche al triplo, ed è considerato una specie “vulnerabile”.
Ama gli ambienti paludosi se la spassa allegramente, conducendo la vita che ci si aspetta da un bestione marino che si nutre di piante:
calma, tranquilla e pacifica.

Le cause dì morte sono svariate,  nella stragrande maggioranza naturali o solo indirettamente di natura antropica (come l’alga rossa di cui abbiamo parlato nel 2018), ma almeno in un sesto dei casi la colpa è dell’uomo. E le barche sono il nemico principale, sfrecciando nei loro habitat senza curarsi delle zone a bassa velocità.

L’aumento delle morti è uno dei tanti effetti collaterali dei lockdown: durante l’ordinanza stay-at-home del governatore repubblicano DeSantis, il personale della Florida Fish and Wildlife Conservation Commission (FWC), la nostra Protezione Animali, non è potuto intervenire in numerosissimi casi.
Molti lamantini in situazioni di pericolo non sono stati avvistati in tempo, a causa della mancanza di avvistamenti.

La riapertura delle vie d’acqua a fine del lockdown ha invece causato un aumento verticale delle collisioni, spesso fatali, con i lamantini.

La FWC ha anche delineato un identikit di chi è più portato a investire uno di questi pacifici bestioni erbivori: uomini di mezz’età o molto avanti con gli anni, con esperienza di navigazione ma che non hanno mai frequentato un corso di navigazione sicura.

E ora si parla di estendere l’obbligo dell’attestato di guida sicura della FWC anche ai nati prima dell’1 gennaio 1988, che non sono tenuti a seguire il corso di navigazione sicura.

Perché a rimetterci, ovviamente, non è solo la fauna marina del Golfo del Messico.
Solo in Florida sono più di 1 milione le imbarcazioni registrate, con 773 incidenti e 66 morti nel 2019.
Numeri che impongono una revisione sui criteri per poter pilotare una barca.

Ricordiamo che i lamantini sono protetti da numerose leggi statali e federali:
è vietato dar loro da mangiare, cacciare o disturbare in qualsiasi modo, con sanzioni che possono andare dai 500$ e 60 giorni di carcere per le leggi della Florida, fino ai 100,000$ e 1 anno di reclusione nel caso si violino leggi federali.

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here