Mentre in Italia le famiglie si stanno godendo le ultime settimane di vacanza e i vicini di Broward sono già sui banchi da 5 giorni, per i ragazzi della Miami-Dade è arrivato il giorno del back to school! Da stamattina i famosi school bus gialli ricominciano ad occupare le strade della città per accompagnare gli alunni nelle varie scuole del distretto. La contea di Miami-Dade offre i propri servizi scolastici a oltre 350.000 ragazzi ed impiega circa 20.000 professori, ed è così il quarto polo educativo di tutti gli Stati Uniti. Le famiglie hanno ricevuto una settimana fa una lettera dal sovrintendente scolastico Alberto Carvalho (una celebrità in zona, avendo gestito benissimo l’emergenza uragano Irma lo scorso anno) che se da una parte intendeva salutare il ritorno sui banchi, dall’altra anticipava le novità in materia di sicurezza. Essendo il ricordo dell’eccidio alla scuola di Parkland tuttora molto vivo, quest’anno le scuole avranno una maggiore presenza di polizia (è stato siglato un apposito accordo con il Miami Dade School Department) che andrà ad affiancarsi ai servizi di vigilanza già presenti, un maggiore controllo dei social network, fino all’utilizzo delle forze speciali K9 e controlli più severi con obbligo di indossare sempre l’ID scolastica. Come già precedentemente scritto l’ufficio scolastico di Miami-Dade punta ad innovare profondamente l´offerta formativa, sia in qualità che in quantità. Il ritorno a scuola coinvolge anche coloro che non hanno figli in età scolastica, infatti tornano in vigore i famigerati limiti di velocità delle “school zone”: se vedete il segnalatore arancione che lampeggia mettevi l’animo in pace e rallentate, in quel tratto di strada non conviene trasgredire, non superate il limite (a volte di 15 mph) e se l’autobus giallo si ferma non superatelo mai, la polizia è sempre in agguato, anche in borghese e con auto civetta. Sulla sicurezza dei minori non ci sono scuse.

Good luck guys!

Commenti Facebook

LASCIA UN COMMENTO